A BEAUTIFULAHOLIC BLOG Archivi - Ines Pesce - Lifestyle Blogger

Categoria: A BEAUTIFULAHOLIC BLOG

06 Mag

Gentleman uscite fuori: le donne vi acclamano!

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG / / 0 Comments

Le donne moderne e la necessità di più gentleman.

Stiamo vivendo un’epoca in cui i valori rappresentano sempre più una rarità, la vita virtuale ha preso il sopravvento su quella reale, e i gentleman sono ormai degli esseri in estinzione più degli orsi polari. 

Il movimento #MeToo dimostra che le donne, nonostante la modernità che tanto decantiamo, corrono ancora dei rischi nella società che viviamo quotidianamente. Questo implica che i numerosi mostri arcaici e bestiali dei giorni nostri, autori delle tante vittime femminili, devono cedere il passo ai gentleman. Vogliamo uomini che siano sensibili al valore del rispetto di cui si è persa traccia. 

La parità tra i sessi per cui le donne hanno lottato per decenni ha, paradossalmente, messo in ombra il lato buono del maschilismo tradizionale: quel vecchio e utile modo di essere che oggi appartiene solo a pochissimi gentiluomini in circolazione. 

Ma come si può definire un gentleman? Come si fa a riconoscerlo? Qui vi indico una serie di definizioni che portano ad individuare quell’essere mitologico, quell’uomo che invece ogni donna dovrebbe avere accanto. 

DEFINIZIONE DA DIZIONARIO

Secondo il dizionario della lingua italiana un gentleman è un uomo galante, rispettoso e dotato di senso dell’onore

L’Urban Dictionary invece ci dice che: “Il vero gentleman è l’uomo le cui azioni sono la conseguenza di pensieri onesti, ovvero l’uomo capace di mantenere l’autocontrollo in ogni emergenza, che non fa pesare al povero la sua povertà, all’emarginato la sua emarginazione, a qualsiasi persona la sua inferiorità o deformità”. 

DEFINIZIONE DA GENTLEMAN’S JOURNAL

Il Gentleman’s Journal è un magazine londinese dedicato al luxury lifestyle maschile che in un contenuto di qualche tempo fa ha individuato ben 20 definizioni di gentiluomo. Tra queste mi hanno colpito particolarmente le seguenti:

  • Un gentleman conosce la differenza tra sicurezza in se stesso e arroganza

D’altra parte a nessuno piace avere a che fare con un uomo troppo pieno di sè, arrogante quindi, viceversa un uomo sicuro di sé è una piacevole presenza da avere accanto, che rende la donna sicura e l’uomo decisamente attraente.  

  • Un gentleman non giudica mai

Un vero signore sa benissimo che giudicare gli altri non definisce chi sono gli altri ma, al contrario, definisce chi è lui. 

  • Un gentiluomo offre sempre di pagare

Lasciamo stare tutte le manfrine sulla parità dei sessi: un uomo non dovrebbe preoccuparsi troppo del prezzo così come una donna, d’altro canto, non deve preoccuparsi troppo di quanto l’uomo ha speso al primo appuntamento. 

  • Un gentiluomo non è colui che fa ciò che vuole ma quello che dovrebbe fare

Bene, dimentichiamoci la vecchia pubblicità dell’uomo che non deve chiedere mai e pensiamo piuttosto a uno di quei milord dell’Epoca Vittoriana. Già, perché anche se il mondo è cambiato un vero gentleman tiene la porta a chi deve entrare o uscire, cede il proprio posto a sedere, offre il proprio cappotto ad una signora in una serata fredda. 

DEFINIZIONE DI GENTLEMAN AI TEMPI DEL DIGITALE

Io lavoro nel digitale e con gli strumenti che l’epoca digitale ci ha messo a disposizione. Sono grande fautrice di tali mezzi per il business e per i profitti di professionisti ed aziende ma devo ammettere che, mio malgrado, i social media in particolare, hanno contribuito a svilire il decoro, la dignità, l’autocontrollo e quindi l’essenza del gentleman. 

La bassezza che, sempre più spesso, leggiamo tra le righe di post e commenti di quei social media che ormai riempiono la nostra quotidianità è, senza mezzi termini, avvilente. Facebook, Instagram, Whatsapp sono i luoghi in cui le vanità quotidiane vengono amplificate e sono ormai l’occupazione quotidiana della maggioranza delle persone, a prescindere dal loro status sociale, età o provenienza geografica. 

Già nel 2015 Country Life pubblicò una lista di ben 39 regole considerate come le regole necessarie perché un uomo potesse definirsi elegante ed educato, un gentiluomo appunto. Oggi, alla luce delle vicende sociali di una generazione sempre più digital mi sento di indicarvi qui alcune delle buone maniere per essere un gentleman digital-moderno

  1. A tavola è consigliato spegnere la suoneria del telefono ed evitare quindi di rispondere per non distrarre l’attenzione dai commensali presenti.  
  2. Bisogna essere sinceri e dire la verità anche se ci si trova dietro lo schermo di un computer o di uno smartphone: anche sui social bisogna essere autentici in quanto essi sono il canale moderno con cui condividere, una parte spero, della propria vita.
  3. Non lasciare mai la propria donna con un messaggio whatsapp o, peggio ancora via Facebook, ma considerare di comunicarglielo guardandola negli occhi. Stessa regola se si ha bisogno di chiarire qualcosa con un amico. 
  4. L’uso delle emoticons non è consentito sempre quindi caro uomo, aspirante gentleman, cerca di capire quando l’uso della faccina è appropriato.
  5. L’uso del maiuscolo non è consentito mai se non nei casi in cui la grammatica lo impone.
  6. Limitarsi a mettere i like solo a post pertinenti con le proprie passioni sportive, lavorative o di supporto ai propri affetti. Evitiamo quindi like random a sederi scolpiti o simili, soprattutto se la donna in questione non è Belen Rodriguez ma la vicina di casa, la collega o la commessa del supermercato.
  7. Evitare di discutere pubblicamente su Facebook o Instagram e prediligere sempre il vis à vis.

Pirandello diceva “E’ molto più facile essere un eroe che galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini si dev’essere sempre”. A quanto pare un secolo più tardi il concetto è rimasto lo stesso ma sono cambiati i modi per dimostrare e mantenere l’aplomb di un gentleman

 

 

 

23 Apr

COACHELLA STYLE

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG / / 0 Comments

Il party che detta il Coachella Style tra musica e arte in tutte le forme e che vede Edoardo Tresoldi nella line up artistica.

Si è appena concluso il secondo weekend del Coachella Music Arts and Festival: il party più cool del pianeta ove tra centinaia di cantanti e artisti provenienti da tutto il mondo, puoi condividere un drink a bordo piscina con cantanti del calibro di Beyoncé. Tantissime quest’anno le novità ed in particolare una ci appartiene un pò. 
Read more

31 Mar

I PREZIOSI NATI SOTTO IL SEGNO DELLA VERGINE

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG / / 0 Comments

Se ti capita di incontrare una persona del segno della vergine non lasciartela scappare!

Dopo aver scoperto che anche la soubrette che più stimo della televisione italiana è del segno della vergine ho capito, definitivamente, che le persone nate sotto questo sono veramente il meglio che possa capitare nella vita di una persona qualunque. La show girl di cui parlo è la superlativa Belen Rodriguez: ora provate a darmi torto!
Read more

11 Mar

GOODBYE DUBAI: I’LL COME BACK!

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG / / 0 Comments

Un viaggio a Dubai per caso, un ritorno già programmato

Non mi reputo una viaggiatrice, o meglio la frequenza dei miei viaggi non è più tale da potermi arrogare l’appellativo di “traveller” ma il mio viaggio a Dubai voglio proprio raccontarvelo.

Premetto che la scelta di questa destinazione è stata, a tutti gli effetti, un ripiego. L’esigenza era quella di staccare un po’ la spina dal lavoro, per rigenerare la creatività dei team leader “Darumiani” (io e Sergio Maddalena, nonché mio marito), e volevamo farlo senza troppe ore di volo e con la certezza di andare al caldo. La serotonina, si sa, è l’ormone della felicità ed un po’ di abbronzatura non ci avrebbe fatto male. Sicché la prima meta utile, considerando meteo e situazioni belliche, appariva proprio Dubai.
Read more

10 Dic

I SEGRETI DEI VINI PUGLIESI DI BORGO TURRITO

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG, Blog, Fashion & Lifestyle / / 0 Comments

Borgo Turrito: la cantina di vini pugliesi pluripremiati che racconta un territorio con una bottiglia 

Tradizione, gioventù e innovazione: sono i pilastri su cui si fonda l’azienda di vini pugliesi sita in Borgo Incoronata, a pochi chilometri da Foggia nel cuore del nord della Puglia. Ai confini col Parco Regionale del Bosco dell’Incoronata, in un’area protetta di oltre 1000 ettari, questa azienda vitivinicola unisce esperienza e passione centenaria di una famiglia legata da generazioni alla produzione del vino.
Read more

06 Nov

MATERA CAPITALE EUROPEA DEL WEDDING DESTINATION

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG, Blog, Destination Wedding / / 0 Comments

E’ on air un evento di alta formazione per i professionisti del wedding destination nel cuore di Matera Capitale Europea, con le due grandi eccellenze del wedding italiano

Si è aperta ieri ufficialmente la 9 Masterclass Floreale di Federica Ambrosini e il 1 Corso di Luxury Wedding Design di Elisa Mocci con una Conferenza Stampa presso Casa Cava, suggestiva location nel cuore dei Sassi Materani. Ad inaugurare questi 4 giorni di intensa formazione teorica e pratica ci hanno pensato le organizzatrici dell’evento, Sara e Roberta di Novia Weddings insieme agli Assessori Luca Braia ed Ernesto Bocchetta.  
Read more

15 Ott

PEPPE ZULLO DESTINAZIONE DI PUGLIA

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG, Blog / / 0 Comments

Anche per il 2017 Peppe Zullo accoglie nel suo regno orsarese appassionati e food expert per parlare di cibo giusto

La scorsa domenica a Villa Jamele a Orsara di Puglia si è svolta la 22esima edizione di “Appuntamento con la Daunia”, organizzata come ogni anno da Peppe Zullo per approfondire e sviluppare un tema a lui molto caro, ormai sua filosofia di vita da 30 anni, e a cui ho avuto l’onore di essere invitata. 
Read more

12 Set

FELIX LO BASSO PER IL MIO COMPLEANNO

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG, Blog / / 0 Comments

Per il mio compleanno alta cucina, borse o scarpe please!

Una trasferta milanese che doveva essere solo lavorativa si conclude con una sorpresa bellissima per il mio compleanno (in anticipo) e un tripudio gastronomico di piatti firmati Felix Lo Basso.

Ore 9.30 nell’appartamento in zona Duomo, che sono solita fittare quando mi reco a Milano per lavoro, ero sveglia da pochi minuti e mi appropinquavo ad azzannare il mio pancake, appena consegnatomi da un velocissimo glover direttamente dalla cucina di Mugs & Co. Suonano alla porta. Insistentemente. Apro chiedendomi chi potesse mai essere.

Impigiamata apro: mio marito, Sergio Maddalena, che ero sicura di aver lasciato a Foggia tra la gestione dell’ufficio e della casa, mi appare sulla soglia con un sorriso a 200 mila denti e un sacchetto con la colazione, un’altra. Gnam!

Tra lo shock e la felicità, farfuglio una frase mentre mastico il mio pancake con Nutella e trattengo la mia mug con cappuccino: “amore mio cosa ci fai qui?”, gli dico. “Sono venuto per passare una sera speciale con te e per festeggiare il tuo compleanno!”, mi risponde.

Lacrimando di gioia accolgo il mio dolce marito in appartamento per passare il mio one day more in Milan con la mia dolce metà.

Ci lanciamo in strada per godere di quelli che sarebbero stati gli ultimi raggi di sole prima di un’incessante pioggia, tipicamente Milanese. Poco male. Ero così happy della mia sorpresa che poteva anche piovere!

“Amò, ma stasera dove andiamo?”, chiedo come una scimmia curiosa. “Ti piacerà, ma non puoi saperlo adesso!” mi risponde Sergio, il misterioso.

Arrivano le 21.00. Un tavolo prenotato vista Madonnina al quinto piano di Piazza Duomo 21 e una cena firmata dallo chef stellato Felix Lo Basso , eccellenza della cucina italiana, ci stava aspettando.

gallery-ines3gallery-ines2gallery-ines

Che dire?! Non una cena ma una esperienza da ripetere. Ricerca dei prodotti di altissima qualità, sperimentazione nelle forme e nei colori e tradizione nel gusto. Una cucina di altissimo livello, di delicata sofisticatezza che parte dall’elaborazione dei piatti, con forti ancoraggi alla tradizione e alle materie prime pugliesi, passando dal servizio. Sublime la cantina di vino che abbiamo degustato durante la cena di ben 9 portate.

gallery-ines4

 

Mi permetto di fare la mia pagella personale a questo ristorante:

  1. POSIZIONE – ottima: è in piena piazza Duomo
  2. AMBIENTE e ATMOSFERA – favoloso: l’arredamento è moderno le luci sono giuste per una cena intima ma non soporifera, sottofondo musicale giusto sia nel volume che nella selezione.
  3. PULIZIAimpeccable, direbbero i francesi
  4. SERVIZIO – Altissima preparazione e cordialità del personale di sala
  5. CIBO  – Eccellente: apoteosi del gusto.
  6. CANTINA – La cantina era fornita di etichette nazionali ed estere con livelli di prezzo medio/alti e comunque commisurati alla qualità dell’etichetta.
  7. PREZZO – Giusto: perfettamente commisurato al servizio, posizione, cucina.

Un voto speciale, però, va a mio marito che ha saputo regalarmi delle emozioni infinite in un giorno così importante.

È stata una giornata fantastica, trascorsa con dell’ottimo cibo, in compagnia del mio amore, il tutto incorniciato nell’atmosfera di una stupenda Milano…esperienza promossa a pieni voti!

17 Giu

FELICITÀ: RIFLESSIONI ESISTENZIALI

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG, Blog / / 0 Comments

Napoli e la felicità

In un caldo sabato di giugno, con gli occhi rivolti verso il Maschio Angioino, durante una pausa tra concetti di Digital Marketing, viene fuori una riflessione sulla felicità. Cos’è? Perché ne siamo continuamente alla ricerca?

È un cliché che andrebbe ricordato ogni istante della vita.

È la pura essenza della vita stessa.

Siamo umani ed “egoisti”: è questa la grande verità.

Ma la felicità non è male o incuria del prossimo: è solo un piccolo angolo di mondo che può renderti meno infelice o strapparti solo un sorriso.

“Vivere è come volare ci si può riuscire soltanto poggiando su cose leggere…”, cantava Brunori Sas. Basta guarda il mondo vero, quello fatto di persone che si voglio anche solo un po’ di bene: lì puoi trovare della felicità.

Oggi perdiamo di vista l’essenza della vita e dell’esistenza stessa dimenticando cosa sia: è qui la differenza tra esistere e vivere.

Siamo col culo per terra ma guardiamo sempre il cielo ed il mare. Questi due elementi sono la rappresentazione ideale della sensazione di essere liberi anche solo per un istante ed essi ci rendono felici.

Non dimentichiamo chi siamo o, anche e solo, chi vorremmo essere. Migliori o peggiori, ciò che è importante è cercare di raggiungere lo stato in cui si può solo essere felici, anche solo per poco.

Molti cercano invano questo sensazione, ma è la ricerca stessa a portarci alla sensazione della felicità: siamo solo pedine in una partita a dama col destino, con la vita, con noi stessi e tutti gli avversari possibili. Avversari e interlocutori.

Siamo solo noi gli autori della nostra felicità e per questo, ogni giorno, come ci suggerisce Francesco Sole dovremmo innamorarci sempre di noi stessi. Sempre più.

La lotta alla conquista personale della felicità è l’emozione più forte del sentimento finale. Che sia esso l’amore, l’amicizia, l’estate, l’inverno, la neve, la spensieratezza di un bambino o semplicemente la scia di un aereo. Bisogna intercettare questi momenti a colori perché è questa la felicità.

La paura e la voglia di provarci sono la felicità stessa. 

Godere delle piccole cose o di quelle enormi, cercare la soluzione o creare il danno, diventano addirittura ambivalenti in questo gioco delle parti. È il gioco di voler vivere la vita, felici.

Siamo essere infelici per natura alla ricerca continua della felicità. Basta saper raccogliere tutti gli attimi utili che sia un diamante o una pizza a stella: quando arrivano al momento giusto rendono felici alla stessa maniera.

(Riflessioni di una studentessa di web marketing nel pieno di una crisi mistica).

Incoronata Carsillo, 28 anni, Napoli. 

15 Mar

CHIARA FERRAGNI E FEDEZ: LEI STAR LUI GAY?

inespesce / A BEAUTIFULAHOLIC BLOG, Blog / / 0 Comments

La coppia non coppia

A pochi giorni dall’uscita del nuovo Vanity Fair e dell’articolo su Chiara Ferragni e Fedez non si parla di altro: l’omosessualità di Fedez. Se lo speciale del magazine più letto dalle donne voleva smentire che la coppia Chiara Ferragni e Fedez fosse costruita, le dichiarazioni di lui in merito alle illazioni circa la sua sessualità, hanno addirittura scatenato fan e non solo sull’interrogativo: ma Fedez è gay?

A rincarare il dubbio, il servizio-scherzo che le Iene e JAx hanno messo su, proprio per Fedez. 
Read more